lunedì 10 marzo 2014

gnocchi di zucca ripieni e fonduta al taleggio per la rubrica "cuciniamo con quello che c'è".






una domenica che sembrava primavera quella appena trascorsa!
una domenica che mi vede come sempre in casa, nella mia tana, mi rimprovero continuamente per non voler uscire, per non trovare un'occasione che mi faccia mettere il naso fuori da quella porta!

per fortuna sono cambiate le abitudini del sabato e la domenica sera, una cena da me e una in pizzeria, magari una partita a carte, e il fine settimana che tanto mi fa ancora paura passa!

per cui ieri con un sole stupendo, l'aria tiepida, le finestre aperte dove trovo rifugio?
esatto!
in cucina, il mio angolo in cui mi sento veramente estraniata da tutto il resto, in cucina vivo lo spazio temporale come sospesa, potrei passarci ore senza accorgermi che magari il sole si è via via abbassato, e questo mi fa stare bene, le paure come per magia svaniscono, i pensieri sono solo un'accozzaglia di parole non definite e non vanno a parare da nessuna parte!

ma per stare in cucina a "cucinare" bisogna avere le materie prime, e se in passato sono stata una maniaca della dispensa modello supermercato dove non poteva mancare niente, adesso per problemi di spazi ridotti (anche nella mia testa) mi ritrovo molto spesso a fare uno sforzo mica indifferente per inventarmi qualcosa di appetibile "con quello che c'è", come dice la mia rubrica!

quello che c'era ieri erano esattamente:
una piccola vaschetta di zucca già cotta e congelata
2 patate (si proprio due, le altre erano tutte un fior!)
un pezzo di taleggio
una confezione aperta di panna fresca
farina e latte per fortuna non mi mancano mai

con le patate ho pensato subito agli gnocchi, con la zucca adoro il taleggio, bon, la ricetta che ho fatto è questa:





GNOCCHI DI ZUCCA RIPIENI E FONDUTA AL TALEGGIO:

per gli gnocchi:

200g di zucca già cotta e pulita
300g di patate
sale
farina qb
sale
dadini di taleggio

lavare e lessare le patate, nel frattempo mettere a scolare la zucca per farle perdere eventuale acqua e tagliare a dadini il taleggio,
quando le patate sono cotte sbucciarle e passarle nello schiacciapatate insieme alla zucca su un tagliere abbondantemente infarinato,
salare, cospargere la purea di farina e cominciare ad impastare aggiungendo farina fino a quando il composto non si attaccherà più alle mani senza però metterne troppa altrimenti gli gnocchi diventeranno duri,
aggiustare di sale,
tagliare dei pezzi di impasto e formare dei salsicciotti, tagliarli a pezzi di circa 3cm, appiattirli, mettere al centro un dadino di taleggio e chiuderli facendo una pallina girandoli fra i due palmi delle mani,
disporre gli gnocchi sul tagliere sempre ben infarinato,

per la fonduta:

i dadini di taleggio rimasti
metà panna e metà latte qb

mettere in un pentolino il taleggio e latte e anna in parti uguali fino a ricoprire il formaggio, lasciare ammorbidire mentre bolle l'acqua per la cottura degli gnocchi quindi accendere a fiamma bassa e far sciogliere il taleggio mescolando.

cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolarli con un mestolo bucato e disporli nelle teglie monoporzione precedentemente imburrate con qualche fiocchetto di burro, 
versarvi la fonduta e mettere in forno a 180°c funzione ventilato per circa 10 minuti.


NOTE:

dato che le dosi a mia disposizione erano esattamente queste posso dirvi che di gnocchi  ne sono venuti 33 e li ho divisi in 3 cocottine monoporzione, 11 a cocottina, naturalmente voi raddoppiate, triplicate, fate come volete o con quello che avete a disposizione!
attenzione che sono abbastanza sazianti, non fate delle porzioni mega a meno che dopo non dobbiate servire altro.
il taleggio avanzato dagli gnocchi era precisamente di 15 dadini, sarà stato colpo di kiulo ma la dose della fonduta è venuta precisa precisa per il numero di gnocchi!

ne sono particolarmente fiera perchè sono di una bontà eccezionale, non so quantificare la spesa, ma direi ridicola!




e questa è un'altra idea che finisce nella mia rubrica, se avete voglia di dare un'occhiata anche alle altre le trovate su questa pagina.




17 commenti:

  1. Spero che il timido sole della Primavera in arrivo ti riscaldi e ti faccia venire voglia di uscire :))) Intanto io mi godo questi favolosi gnocchi ripieni (che adoooro ma che non ho mai fatto), una cocottina squisita e deliziosa solo a guardarla!ciao ciao :*

    RispondiElimina
  2. Un applauso alla golosità e all'originalità di questi gnocchi. E a chi li ha preparati, ovviamente...
    un saluto
    simona

    RispondiElimina
  3. mamma che goduria,gnocchi e fonduta!!

    RispondiElimina
  4. originalissimi questi gnocchi, complimenti!!

    RispondiElimina
  5. gnocchi con la fonduta sono una gioia per la vista e per il palato, un piatto di una bontà superlativa!

    RispondiElimina
  6. ...che bontà! Li voglio provare,complimenti

    RispondiElimina
  7. che meraviglia meravigliosa...ho l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  8. sono semplicemente meravigliosi Dau :-)

    RispondiElimina
  9. Adoro gli gnocchi, adoro quando sono con la zucca e super adoro gli gnocchi ripieni!!!

    RispondiElimina
  10. eccoliiiii :)
    qui in casa Annaferna non piacciono li gnocchi, a me si invece :P
    bellissime foto cara!!
    brava come sempre e ringraziamo il nostro rifugio segreto che spazza via i brutti pensieri <3
    baciotto

    RispondiElimina
  11. strepitosi! proprio come te!!! :-))))))))))))))))))))

    RispondiElimina
  12. Caspita te la sei cavata mica male con "quello che passa il convento". La prossima volta fai un fischio che vengo ad assaggiare. Gli gnocchi sono molto interessanti, hai unito la zucca alle patate....non ho mai provato.

    RispondiElimina
  13. Ciao, sono Valentina! Mi piace così tanto il tuo blog che ho deciso di "nominarti" per un premio. Il premio si trova sul mio blog http://madewithlovefor.blogspot.it Sperando di aver fatto cosa gradita, ti auguro una buona giornata!!! Valentina

    RispondiElimina
  14. *tutte:
    grazie! ormai sapete che vedere apprezzate queste ricette con quello che c'è mi fa molto piacere e spero di potere dare ogni volta un'idea senza dovere per forza avere una dispensa da supermercato, soprattutto di questi tempi!

    RispondiElimina
  15. ' One should take care in not getting the back links from bad neighborhood
    sites or link spammers. And be sure and check it often for levelness and to make sure it hasn't moved.
    If you have a bottle of fish oil handy this would be a good time to read the label to determine what
    the ingredients are.

    Stop by my blog post - goodgame empire cheat

    RispondiElimina

articoli correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...